24 novembre 2018: Processo Mediatico, Giovanni Cioffi su Formiche.net

Job opportunity: Press Office Specialist
16 Novembre 2018
28 novembre 2018: Trasparenza e anticorruzione, Andrea Camaiora col procuratore Antonio Patrono
27 Novembre 2018

24 novembre 2018: Processo Mediatico, Giovanni Cioffi su Formiche.net

Su Formiche.net, Giovanni Cioffi spiega perché il Movimento Cinque Stelle è arrivato ad un punto di svolta sul delicato tema del processo mediatico:

“Siamo a un punto di svolta di assoluto interesse sotto il punto di vista giuridico, comunicativo e istituzionale. Un punto di svolta reso ancor più cruciale dalle iniziative del ministro Bonafede, con la stupefacente proposta di abolizione della prescrizione, istituto giuridico proprio di tutti i più avanzati sistemi democratici, ma anche con la mancata attuazione della riforma Orlando che avrebbe posto finalmente un freno alla pubblicazione selvaggia di intercettazioni telefoniche o ambientali da parte della stampa, alimentando le peggiori distorsioni del processo mediatico e contribuendo a rovinare la vita delle persone indagate o imputate. O casi come quelli di Casalino, Raggi e molti altri Cinque Stelle indurranno questo movimento a ripensare le proprie convinzioni giustizialiste, fatte di sommari processi mediatico giudiziari utilizzati per regolare i conti prima con avversari, poi con alleati e infine con compagni di partito, oppure la storia è già stata scritta tra il 1943 – 1944 dal maestro George Orwell nella “Fattoria degli animali”: una volta diventati Sistema, Apparato, Governo, i maiali si dimostrano peggiori dell’uomo. Più furbi degli altri e pronti, nell’Italia del 2018, a scagliarsi contro magistrati, editori e giornali. Il tempo saprà dirci quale delle due strade verrà intrapresa”.

Qui per leggere l’articolo completo.